QUESTIONARIO PREPARATORIO

…l’acqua che io darò… diventerà sorgente…
Gv 4, 14

In continuità con il cammino fatto in questi anni, scandito dalle lettere pastorali e dai Convegni Diocesani celebrati, arricchito dal dono della Visita Pastorale del Vescovo, il percorso sinodale ci fa vivere

CHIESA CHE SIAMO, CHIESA CHE VOGLIAMO

  1. La priorità a livello diocesano
  2. Oggi più che mai l’azione della chiesa nel mondo non può procedere a “briglie sciolte” né tanto meno in maniera sbrigativa, superficiale e senza obiettivi e metodi precisi e comuni. Su cosa occorre puntare per potenziare le sinergie in tutti gli ambiti della nostra missione ecclesiale? 
    • a livello personale.........................
    • a livello sociale ..........................
    • a livello ecclesiale ..........................

  3. La priorità a livello parrocchiale
  4. Anche per quanto riguarda la parrocchia, con uno sguardo di seria lettura sapienziale della situazione, quali sono gli elementi di criticità più rilevanti e le priorità che emergono nelle nostre comunità, soprattutto dopo la visita pastorale effettuata? Quali gli ostacoli e quali le risorse per l’evangelizzazione al fine di vivere concretamente la Parrocchia “in uscita”? 
    • a livello sociale ..........................
    • a livello ecclesiale ..........................

  5. Nelle nostre realtà
  6. “Chiesa e Sinodo sono sinonimi perché la Chiesa non è altro che il camminare insieme del gregge di Dio sui sentieri della storia incontro a Cristo Signore”
    (Papa Francesco, Discorso al Convegno Ecclesiale di Firenze)

    Verifichiamo se lo stile della nostra Chiesa è “sinodale”, cioè si sforza di camminare insieme, unita intorno al suo Pastore, verso l’obiettivo comune di una Chiesa che svolge la sua missione evangelizzatrice sul territorio.
    • Elementi negativi che impediscono di realizzare uno stile sinodale.
    • Elementi positivi su cui puntare a partire dai “soggetti” del processo sinodale (Popolo di Dio, Pastore del gregge, organismi di partecipazione ecclesiale...).

  7. Ambiti e percorsi pastorali su cui orientarsi
  8. Come muoversi nella catechesi, liturgia, carità, famiglia, giovani etc., per essere incisivi e decisivi al fine di un rinnovamento profondo della vita cristiana nelle nostre realtà?

  9. Comunione ecclesiale: rapporto Vescovo-presbiteri-diaconi-religiosi-religiose-consacrati-laici
  10. prima sinodalità da promuovere è la comunione ecclesiale.
    • Il modo con cui la viviamo, può dirsi soddisfacente?
    • È fonte di testimonianza?
    • Quali gli elementi di difficoltà e quali prospettive?